Nasce il primo Settembre 2010 ICARUS “IWRM for Climate Change Adaptation in Rural Social Ecosystems in Southern Europe“. Il nuovo progetto del CMCC affronta il tema della scarsità d’acqua e le problematiche che questa comporta nelle aree rurali, con l’obiettivo di migliorare l’efficienza dell’uso dell’acqua in agricoltura.

L’acqua è essenziale per la vita e per la gran parte delle attività umane, e una gestione sostenibile delle risorse idriche è una questione cruciale per lo sviluppo dell’Europa meridionale. Lo sfruttamento inadeguato dell’acqua nell’agricoltura, l’intensa urbanizzazione e il turismo stanno facendo aumentare sempre più la domanda d’acqua nell’area mediterranea. E’ quindi necessario fare degli sforzi per trovare nuove strategie per gestire al meglio e nel modo più sostenibile questa preziosa risorsa.

Finanziato nell’ambito della 2nd IWRM-NET Funding Initiative, il progetto ICARUS vede il CMCC coordinatore di un consorzio che comprende l’Università portoghese EIA-UATLANTICA – Ensino, Investigação e Administração S.A. e la spagnola Universidad Politécnica de Valencia, e si sviluppa a partire proprio da tre casi studio strettamente legati ai territori dei partner di progetto (il bacino della Laguna di Venezia, il Portogallo del Sud e il Cuenca del Júcar -Valencia).

L’analisi biofisica, socio-economica e istituzionale della gestione sostenibile delle risorse idriche nei tre Paesi coinvolti attivamente nella ricerca vuole essere la base per la definizione di strategie d’adattamento innovative, pratiche e strumenti per diminuire il consumo d’acqua in sistemi di produzione irrigui da introdurre anche in altri Paesi mediterranei.

Per maggiori informazioni sul progetto, visitate la Scheda di ICARUS.