11/06/2018

LECCE, 08/06/2018 – Comunicato stampa: Via la plastica dal mare di Lecce. Parco dell’Acquatina più pulito nella giornata mondiale degli Oceani

Ci hanno pensato i ragazzi delle scuole superiori dei licei Banzi e De Giorgi si sono armati di guanti e sacchi e hanno raccolto le plastiche che invadono il bacino a ridosso della Marina di Frigole. Nel corso della mattinata – organizzata da Fondazione CMCC, Università del Salento, Comune di Lecce e Surfinsalento – protagonisti sono stati i ragazzi con esperti, docenti universitari, sportivi, e operatori del turismo e della ristorazione, che hanno raccolto le plastiche che inquinano un sito unico e meraviglioso e hanno discusso di temi fondamentali per lo sviluppo sostenibile del territorio, celebrando così la Giornata  Mondiale degli Oceani.

Da tutto il mondo arriva oggi lo stesso messaggio:  il mare è una miniera di risorse per la nostra società. Tocca a noi metterci l’impegno per non rovinare questo patrimonio straordinario, prendersene cura e liberarlo dalla plastica.

A Lecce si è scelto di lavorare sul Parco dell’Acquatina, area nascosta della città, immediatamente a ridosso della spiaggia di Frigole. Ci si arriva attraverso una strada sterrata e soffre e soffre gli effetti di anni di scarsa considerazione.

Da qui riparte un’alleanza tra scienza, amministrazione e società civile per dare al parco una nuova vita nel segno della sostenibilità ambientale e dei modi con cui questa può creare ricchezza salvaguardando la salute delle persone, dell’ambiente e valorizzando al massimo le qualità del territorio.

Portare la Puglia nella Crescita Blu
È quello che indica la Blue Growth (Crescita Blu), la strategia di lungo termine – spiega Giovanni Coppini del CMCC –adottata dalla Commissione europea per lo sviluppo sostenibile del mare. Una strategia che, attraverso diversi settori produttivi (dalla pesca all’efficienza energetica alla pianificazione ambientale) vale almeno 5 milioni e mezzo di posti di lavoro in tutta Europa. “Al CMCC stiamo lavorando, tra le altre cose, in una direzione che ambisce a portare la Puglia verso l’Europa in maniera vincente – ha concluso Coppini – integrando ricerca e innovazione al servizio della società, ad esempio con lo sviluppo di applicazioni e strumenti utili a tutti gli utenti del mare”.

Lecce ha un enorme patrimonio costiero, ha sottolineato Rita Miglietta, Assessore alle politiche urbanistiche e valorizzazione del patrimonio. “È molto difficile tenere questo patrimonio lontano dalle plastiche e dai rifiuti. Occorrono maggior forze, maggior risorse. Queste alleanze che vedono collaborare soggetti diversi come in questa celebrazione della Giornata Mondiale degli Oceani, hanno un valore enorme” – ha concluso Miglietta.”La sinergia con Università del Salento e CMCC sono essenziali per costruire insieme una strategia di sviluppo sostenibile del territorio e delle sue risorse, come le coste e il mare che sono un bene di tutta la comunità”.

“Il mare è di tutti – ha ribadito Luigi De Bellis, Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali (DiSTeBA), Università del Salento – per questo mi auguro di rinnovare iniziative come quelle di oggi che ambiscono a coinvolgere l’attenzione dell’opinione pubblica, della ricerca e dell’amministrazione su un’area e su un territorio cui merita dare più valore e più attenzione”.

L’incontro Salute del mare e dell’uomo: turismo, sport e sviluppo sostenibile è una iniziativa nell’ambito delle celebrazioni della Giornata Mondiale degli Oceani.

All’iniziativa, che ha toccato diversi temi, cui hanno partecipato anche:
Ivan Federico, Divisione Ocean Predictions and Applications (OPA), Fondazione CMCC.
Crescita turistica e tutela ambientale: Teo Titi, Presidente del Circolo della Vela di Brindisi, Alberto La Tegola, Presidente VIII zona FIV (Federazione Italiana Vela), Carlo Morelli, SurfinSalento e Delegato Puglia Federazione Sci Nautico e Wakeboard, Loredana Capobianco, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali, Università del Salento.
Turismo sostenibile: Fabio Pollice, Prof. Ordinario di Geografia Economico-Politica e Direttore del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo, Università del Salento, Giacomo Marzano, Consorzio di gestione di Torre Guaceto, Area Marina Protetta.
Alimentazione: Giuseppe Cibelli, Prof. Ordinario di Fisiologia della Facoltà di Medicina dell’Università di Foggia, Floriano Pellegrino, chef del Bros Restaurant, Lecce.

L’evento è organizzato da Fondazione CMCC – Centro Euro-mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, Università del Salento, Comune di Lecce,  Federazione Italiana sci nautico e wakeboard, Delegazione Puglia.

Le immagini dell’incontro sono disponibili QUI.