01/02/2019

L’attuale ondata di freddo estremo che sta colpendo il Nord America ha fatto registrare una temperatura atmosferica superficiale inferiore a -20°C (figura a destra) e una temperatura percepita di -50°C. Questo evento sembra essere collegato a un episodio particolarmente intenso di riscaldamento improvviso della stratosfera (“sudden stratospheric warming”), che, come riflesso nella troposfera, sta portando aria polare alle basse latitudini nel quadrante nord-americano (figura a sinistra). Queste improvvise anomalie di riscaldamento della stratosfera sono note per essere persistenti, possono durare fino ad alcune settimane. Pertanto, questo freddo intenso potrebbe continuare ancora per diversi giorni.

190201_img_extreme_cold_North America

A sinistra: linee di flusso e isolinee che mostrano la velocità del vento nella parte superiore della troposfera (200 mb).
A destra: temperatura dell’aria (contorni colorati), circolazione atmosferica (linee di flusso) e relativa umidità (parti ombreggiate) nella parte inferiore della troposfera (850 mb). Previsioni del National Centers for Environmental Prediction (NCEP, http://wxmaps.org/pix/forecasts)