25/10/2018

Una 24 ore al lavoro per ideare, progettare e proporre soluzioni che attraverso il verde urbano a Lecce, e idee innovative per recuperare e riciclare i rifiuti urbani a Venezia, rispondano ai futuri impatti dei cambiamenti climatici sulle città, contribuendo a rafforzarne la resilienza. Lecce e Venezia ospitano la propria Climathon, un evento che vedrà impegnate, in contemporanea, oltre 100 città in tutto il mondo, ciascuna alle prese con una sfida posta dai cambiamenti climatici e con le riposte da trovare. Con il contributo di ospiti di rilevanza internazionale, la partecipazione di istituzioni del territorio, e i ragazzi delle scuole. A Lecce si inizia la mattina del 26 ottobre alle 10, e si chiude con la proclamazione dei vincitori sabato 27 alla stessa ora, alle Officine Cantelmo. A Venezia si parte con un giorno d’anticipo, il 25 ottobre alle ore 9:30, e si chiude con la proclamazione dei vincitori venerdì 26 alla stessa ora, al Parco Scientifico Tecnologico (VEGA, Venezia-Marghera).

Lecce ha scelto il verde urbano, le sue potenzialità e i benefici per rispondere alla sfida dei cambiamenti climatici. Gli studi scientifici ci dicono che in Salento possiamo attenderci un futuro caratterizzato da un innalzamento considerevole delle temperature, con incremento del numero di giorni con temperature particolarmente elevate, e un cambiamento nel regime delle precipitazioni per cui pioverà meno nel corso dell’anno, ma quando lo farà assisteremo sempre più a eventi intensi, con grandi quantità di pioggia concentrata in breve tempo. Questi cambiamenti hanno una particolare influenza sulle città e per rispondere a questi problemi ci sono tante soluzioni, alcune delle quali sono individuate all’interno della natura stessa. Per questo motivo, a Lecce, il verde urbano è il protagonista dell’edizione 2018 della Climathon, una iniziativa mondiale che invita le città a coinvolgere le competenze e le menti dei cittadini per proporre idee e soluzioni su come affrontare gli impatti dei cambiamenti climatici sul proprio territorio.

Venezia ha scelto di dedicare l’edizione 2018 della sua Climathon al problema dei rifiuti, alla ricerca di idee innovative e strategie per ridurre, riciclare e recuperare i rifiuti a Venezia. Venezia è una delle città più vulnerabili agli impatti attuali e attesi dei cambiamenti climatici ed è dominata dal turismo, il settore a più alta intensità di rifiuti dell’economia locale. La città è quindi alla ricerca di idee e soluzioni che riescano a minimizzare gli impatti dei consumi turistici sul clima, attraverso una riduzione dell’utilizzo di risorse e un miglioramento nella gestione dei rifiuti, riducendo così la produzione di emissioni di gas serra. Come rendere Venezia più pulita e mostrare al mondo nuove modalità di riduzione dei rifiuti e idee creative per limitare gli impatti dei consumi sul clima? Quali sono i possibili approcci per ridurre il consumo di risorse e la produzione di rifiuti a Venezia? In che modo le arti e le scienze – una delle ricchezze di Venezia – possono sostenere la causa? Che tipo di progetti e campagne di comunicazione possono ridurre efficacemente la produzione di rifiuti, limitare il consumo di materie plastiche e migliorare le prestazioni di Venezia per il clima, come città simbolo? I partecipanti della Climathon di Venezia proveranno a trovare risposte concrete a tutte queste domande.

Le Climathon di tutto il mondo sono una iniziativa di Climate-KIC, la più grande partnership europea tra enti pubblici e privati che il 26 ottobre unisce le sfide delle città di tutto il mondo di fronte ai cambiamenti climatici e le persone che hanno la passione e le abilità per risolverle.

Per ulteriori informazioni sull’evento e i suoi protagonisti:
Il comunicato stampa di CLIMATHON LECCE.
Il comunicato stamapa di CLIMATHON VENEZIA.

La pagina ufficiale dell’evento CLIMATHON LECCE.
Visita anche la pagina dedicata all’evento sul sito del CMCC.

La pagina ufficiale dell’evento CLIMATHON VENEZIA.
Visita anche la pagina dedicata all’evento sul sito del CMCC.