Impacts on Agriculture, Forests and Ecosystem Services

La Divisione IAFES si compone di due gruppi di lavoro situati a Sassari e Viterbo con competenze integrate e complementari. L’obiettivo principale delle attività di ricerca, consulenza e servizi della Divisione IAFES è l’analisi delle interazioni tra cambiamenti climatici ed ecosistemi terrestri – naturali e semi-naturali – e settori antropici. Questi includono l’agricoltura, le foreste, il suolo e i sistemi urbani, con particolare attenzione alle risorse collegate e ai servizi generati, quali la sicurezza alimentare e idrica, la regolazione del clima e la mitigazione dei pericoli derivanti dalla combinazione di condizioni climatiche e gestione del territorio.

In particolare gli studi della Divisione IAFES affrontano i seguenti temi: i) pericoli, esposizione, vulnerabilità e rischi relativi a incendi, erosione, siccità, perdita di biomassa e produttività, fitopatologie e altri disturbi nel contesto dei cambiamenti nelle tendenze e nella variabilità del clima e nei relativi eventi estremi; ii) ciclo dell’acqua, del carbonio e dell’azoto e modellizzazione e/o monitoraggio delle emissioni di gas a effetto serra (CO2, CH4, N2O), anche sulla base di approcci di valutazione del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA), nonché del consumo di terra e acqua in una prospettiva di “impronta”; iii) le interazioni e il nesso tra acqua-terra/ecosistemi-cibo-energia-clima, anche in ottica di vocazionalità del territorio, per una gestione più efficiente delle risorse e per uno sviluppo sostenibile.

Attraverso le attività della Divisione IAFES vengono progettati, sviluppati, messi a punto e applicati strumenti che si basano sull’integrazione tra Osservazione della Terra, analisi spaziale (con strumenti GIS), modellizzazione dei processi fisici e approcci statistico-matematici per valutare, prevedere (a breve termine) e proiettare (a lungo termine) le dinamiche degli ecosistemi terrestri e dei servizi e risorse da essi forniti, con anche considerazione dell’incertezza.

I risultati della ricerca e degli studi della Divisione IAFES permettono di consolidare le conoscenze scientifiche nonché, agendo da interfaccia tra scienza e politica, di formulare raccomandazioni più robuste sulle opzioni di mitigazione e adattamento a livello locale, nazionale e internazionale.

Progetti IAFES

Pubblicazioni IAFES

The Quest for Genes Involved in Adaptation to Climate Change in Ruminant Livestock

Passamonti M.M., Somenzi E., Barbato M., Chillemi G., Colli L., Joost S., Milanesi M., Negrini, R., Santini M., Vajana, E., Williams J.L., Ajmone-Marsan P.
2021, Animals, 11, DOI: https://doi.org/10.3390/ani11102833, web page


Hydraulic Efficiency of Green-Blue Flood Control Scenarios for Vegetated Rivers: 1D and 2D Unsteady Simulations

Lama, G. F. C., Rillo Migliorini Giovannini, M., Errico, A., Mirzaei, S., Padulano R., Chirico, G. B., Preti, F.
2021, Water, 13(19), pp. 2620, DOI: https://doi.org/10.3390/w13192620, web page


Emerging reporting and verification needs under the Paris Agreement: How can the research community effectively contribute?

Perugini L., Pellis G., Grassi , G , Ciais , P , Dolman , H , House , J I , Peters , G , Smith , P , Günther , D & Peylin
2021, Environmental Science & Policy, vol. 122 , pp. 116-126, DOI: https://doi.org/10.1016/j.envsci.2021.04.012, web page

Acqua, Cibo, Uso del Suolo | Ultime News

Il costo delle ondate di calore in Europa

Le perdite economiche delle ondate di calore in Europa potrebbero aumentare di quasi cinque volte entro il 2060, e le

Interreg Project Slam 2021: il progetto OFIDIA2 tra i finalisti

Il progetto Interreg Grecia-Italia OFIDIA2 è tra i 10 finalisti nella video competition europea Project Slam 2021! Aiutaci a vincere

VITERBO

Direttore

Monia Santini

Manager di divisione

Alessandra Settimi

Viale Trieste 127
01100 Viterbo, Italy

SASSARI

Vice Direttore

Serena Marras

Manager di divisione

Matteo Funaro

Via De Nicola, 9
07100 Sassari, Italy

Modelli IAFES

  • IDI - Integrated Desertification Index

    The Integrated Desertification Index (IDI) was developed (Santini et al., 2010) to…


  • [email protected] - Land use change model

    The land use change model [email protected] was reformulated in Santini and Valentini…


  • Coexistence Model

    The coexistence model (Di Paola et al., 2012) is a simple quantitative…


  • SWAT

    SWAT is a hydrologic model, developed by the Agricultural Research Service (ARS)…


  • 3D-CMCC FEM

    3D-CMCC-FEM – Three Dimension Forest Ecosystem Model (Collalti et al., 2014; Collalti…

  • Unità di Ricerca

    Leader dell’Unità di Ricerca: Maria Vincenza Chiriacò e Antonio Trabucco

    Valutazione, attraverso approcci di modellizzazione e analisi spaziale, degli impatti del clima e dei feedback biofisici e biogeochimici tra dinamiche climatiche ed ecosistemi terrestri, comprese aree coltivate, foreste e prati naturali e gestiti, insediamenti urbani, risorse idriche, suolo e le funzioni e servizi connessi.

    Leader dell’Unità di Ricerca: Simone Mereu e Monia Santini

    Progettazione, messa a punto e applicazione di strumenti per il corretto utilizzo dell’acqua in agricoltura, per la gestione dei bacini idrografici, per la conservazione degli ecosistemi, in un approccio trasversale che considera il nesso tra acqua, terra, cibo, energia e clima per una gestione efficiente della risorsa idrica.

    Leader dell’Unità di Ricerca: Serena Marras e Dario Papale

    Monitoraggio delle variazioni nella struttura e nei parametri fisiologici degli alberi, del ciclo del carbonio e dei flussi di gas serra dagli ecosistemi, al fine di valutarne la risposta ai cambiamenti climatici, con le possibili retroazioni sul clima, e agli eventi estremi e altri disturbi (es. incendi, fitopatologie, siccità, ondate di calore).

    Leader dell’Unità di Ricerca: Valentina Mereu e Lucia Perugini

    Supportare: i) la definizione di politiche per la valorizzazione dei servizi ecosistemici nei settori agricolo e forestale, con un focus particolare sulla mitigazione del clima; ii) l’inventario nazionale dei gas a effetto serra nel settore legato all’uso delle terre (AFOLU); iii) amministrazioni locali e regionali per la valutazione del rischio climatico e lo sviluppo di piani di adattamento e opzioni di mitigazione del rischio; iv) gestione integrata delle risorse idriche, compresi approvvigionamento idrico, produzione sostenibile e scelte di investimento.

    Start typing and press Enter to search

    Shopping Cart