Innovazione per il clima: la mappa globale dei servizi climatici

Nel 2015, la Commissione europea ha individuato nei servizi climatici dei validi strumenti per aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici.
Come dichiarato nella European Roadmap for Climate Services (La roadmap europea per i servizi climatici, 2015), i servizi climatici rappresentano “la trasformazione di dati climatici […] in prodotti su misura come proiezioni, previsioni, informazioni, tendenze, analisi economiche, valutazioni – incluse quelle tecnologiche – consulenze in relazione a buone pratiche, sviluppo e valutazione di soluzioni e qualsiasi altro servizio relativo al clima, che potrebbero rivelarsi utili per le nostre società.” I servizi climatici forniscono in particolare informazioni relative al clima in grado di sostenere e favorire i processi decisionali.
Il crescente interesse nei loro confronti ha portato nuovo impulso alla ricerca in questo campo: numerose discipline delle scienze sociali, dalla sociologia all’economia, hanno cominciato ad affiancare e completare il lavoro di altre discipline, come meteorologia, climatologia e scienze fisiche.
Il 17 aprile 2018, la ricercatrice CMCC Francesca Larosa (Divisione RAAS) ha tenuto il webinar “”Mapping innovation: a global outlook of Climate Services”, nel corso del quale ha presentato i risultati preliminari di uno studio volto a realizzare una mappa della ricerca sui servizi climatici, attraverso analisi bibliometriche e dei network.

Guarda il video:

Attraverso un’analisi delle pubblicazioni presenti nel database Scopus, per il periodo 2000-2018, Larosa ha illustrato la complessa rete di autori, enti e istituzioni che fanno ricerca sui servizi climatici, prendendo in esame il contributo relativo delle diverse discipline.
I risultati evidenziano come la ricerca in questo campo sia prettamente dominata dai Paesi anglofoni e dell’Europa occidentale, e come si stia progressivamente focalizzando sul tema dell’adattamento, con particolare attenzione ai bisogni e al punto di vista degli utenti.
A livello europeo le conoscenze nel campo dei servizi climatici sono detenute da un numero piuttosto ristretto di organizzazioni, e appare un chiaro knowledge divide tra i Paesi europei dell’Europa nord-occidentale vs Paesi dell’Europa sud-orientale.

Scarica la presentazione (pdf) di F. Larosa.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart