Finanziato da
  • European Territorial Cooperation - Alpine Space Programme 2007-2013
Durata 30 mesi da 23/02/2009 a 01/09/2011

CoordinatoreTop
  • CMCC - Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici
Leader Scientifico CMCCTop Project Manager CMCCTop DivisioneTop Obiettivi generaliTop

Il cambiamento climatico e i suoi impatti sul turismo alpino sono ormai un problema internazionale al centro di numerosi studi, nonostante ciò si ritiene che ancora molto debba essere fatto per la conoscenza del problema e l’elaborazione di soluzioni. Il turismo alpino ha bisogno, infatti, di essere ripensato e sia le istituzioni pubbliche sia gli stakeholders privati sono invitati a cogliere la sfida di una nuova idea di turismo che vada oltre alla visione tradizionale degli sport invernali. In questo contesto, il progetto ClimAlpTour, coordinato dalla Regione Veneto, intende:

  • analizzare gli effetti dei cambiamenti climatici sul turismo alpino, con riferimento sia al turismo e agli sport invernali sia al turismo di altre stagioni
  • sviluppare strategie adeguate per uno sviluppo bilanciato del turismo alpino, con la preparazione di strategie di adattamento ai livelli nazionale, regionale e locale
  • analizzare gli effetti sociali e economici dei cambiamenti climatici

 

Ruolo CMCCTop

Il CMCC ha stipulato con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), partner ufficiale del progetto, una convenzione da febbraio 2009 fino a fine progetto, al fine di svolgere le attività tecnico-scientifiche di pertinenza del MATTM inerenti a ClimAlpTour.

In particolare, il CMCC attraverso la sua divisione CIP, lavora al task 7.3: Sviluppo e test di uno strumento informatico per il supporto dello sviluppo di politiche di adattamento nel contesto del WP 7 Awareness raising, interfacciandosi con i WP4,5 e 6 del progetto.

 

Risultati attesiTop

Lo sviluppo di un algoritmo e di una piattaforma software per l’analisi di strategie di adattamento alternative (DSS) e il test dello strumento in aree pilota.

 

AttivitàTop

Nel dettaglio, le attività del CMCC si articoleranno attraverso due linee di azione.

  • Sulla base degli sviluppi delle attività nei WP4 e 5, lo studio, in collaborazione con il WP6, permetterà di identificare i problemi comuni nel contesto dell’analisi di strategie alternative di adattamento nell’area Alpina. Si procederà quindi alla formalizzazione dei problemi tipo e al  disegno di uno strumento e-tool (inclusi algoritmi, interfaccia, e operatività) in grado di supportare la presa di decisione, con test del prototipo in aree pilota.
  • Il supporto alla definizione di workshop formativi destinati ai partner di progetto – dove si utilizzerà l’e-tool – prevede la definizione di scenari locali di cambiamento climatico, l’identificazione dei criteri di valutazione per la scelta fra le strategie, l’elicitazione delle preferenze da parte di soggetti o gruppi portatori di interessi, e la valutazione multi-criterio per l’ordinamento delle strategie alternative secondo le conoscenze e le preferenze espresse dai portatori di interesse coinvolti nel progetto.
PartnerTop
  • Regione Veneto
  • MATTM - Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare
  • EURAC Accademia Europea di Bolzano
  • Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani Piemonte
  • IREALP - Istituto per l'Ecologia e l'Economia Applicate alle Aree Alpine
  • Regione Autonoma Valle d'Aosta - Assessorato Territorio Ambiente e Opere pubbliche, Direzione Ambiente
  • Regione Autonoma Valle d'Aosta, Direzione Turismo
  • WWF - World Wide Fund for Nature
  • Alpenforschungsinstitut GmbH
  • Universität Innsbruck
  • Institut de la Montagne - Universitè de Savoie
  • Hochschule München, Fakultät für Tourismus
  • Scientific Research Center of the Slovenian Academy of Sciences and Art, Anton Melik Geographical Institute
  • United Nations Environment Programme in Vienna
  • Hochschule für Technik Rapperswil, Forschungstelle für Freizeit, Tourismus und landschaft, Institut für Landschaft und Freiraum
  • University of Applied Sciences Western Switzerland Valais, Institute of Economics & Tourism
  • University of Applied Sciences HTW Chur Institute for Tourism and Leisure Research