Viticoltura sostenibile a zero emissioni

Viticoltura sostenibile a zero emissioni

Posted on

L’agricoltura sostenibile permette di produrre il cibo che mangiamo con un bilancio netto delle emissioni pari a zero: è questo l’importante risultato raggiunto da uno studio pubblicato di recente su Journal of Cleaner Production (tra gli autori, anche la ricercatrice CMCC Maria Vincenza Chiriacò della Divisione scientifica IAFES – Impacts on Agriculture, Forests and Ecosystem Services). Lo studio ha cercato di quantificare l’attuale impatto sul clima delle pratiche agricole sostenibili applicate nella viticoltura italiana. Il budget complessivo dei flussi di gas serra è stato valutato per l’intera filiera produttiva, dal vigneto alla bottiglia di vino.

Lo studio mostra chiaramente, in particolare, come le pratiche agricole sostenibili, se applicate alla viticoltura in Italia, possano portare a un bilancio tra emissioni di gas serra e assorbimenti di carbonio pari a zero. Il sistema agricolo sostenibile sarebbe pertanto carbon neutral, in grado cioè di portare a zero la propria impronta di carbonio, azzerando completamente l’impatto dell’agricoltura sul clima.
Nello specifico, la gestione sostenibile dei vigneti può generare emissioni biogeniche negative (pari a −0,27 Mg CO2eq all’anno per ettaro) nei suoli e nelle biomasse, in grado di compensare completamente le emissioni antropogeniche derivanti dalla gestione agronomica (pari a 0,24 Mg CO2eq all’anno ad ettaro) con un bilancio praticamente nullo dei gas serra.

Lo studio analizza anche l’impronta di carbonio (o carbon footprint) dell’intero processo produttivo fino alla bottiglia di vino prodotta in maniera sostenibile, mostrando come ciò avvenga con un impatto generale contenuto, pari a soli 0,79 ±0,14 kg CO2eq a bottiglia.

Leggi lo studio completo. Scarica il pdf dell’articolo gratuitamente fino al 28 maggio 2019. 

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart